Registrati | Accedi

News & scritti

Ricerca

Autore:

Titolo:

Anno (le 4 cifre):

Genere:


Jhumpa Lahiri un mito

scrittrice oltre la scrittura

Stanotte non riuscivo a dormire e facendo zapping sono finita nella parte finale della trasmissione filosofica Zettel su Rai 3. Ed ecco boom! il mio mito Jhumpa Lahiri meravigliosa scrittrice anglossassone che si è innamorata dell'italiano e a tutti i costi vuole scrivere in questa lingua non nativa. Sto parlando di un premio Pulitzer, di una grande figura culturale con grande maestria del linguaggio che mette tutto in discussione per un innamoramento fuori dagli stereotipi. 

Purtroppo la trasmissione stava finendo, ma per fortuna esiste RaiPlay. Lei è di origine bengalese ma nata e cresciuta in Inghilterra, poi trasferita in America dove ha trovato il successo che meritava. Parla dell'italiano come la lingua della felicità perchè è stata una sua scelta. Io sono totalmente rapita da questa sua semplice ma complessa scelta di vita. MI affascina l'idea che ci si possa innamorare così perdutamente di un suono utilizzato per comunicare, mi affascina la sua determinazione, la sua forza e l'enorme pacatezza espositiva. 

La trovo una rivoluzionaria d'amore, di un amore puro, immateriale e senza alcun minimo interesse. Innamorarsi di un linguaggio di comunicazione mi sembra così inaspettato e vibrante da celare la vera essenza dell'umanità. La capacità di provare passioni positive ha sempre su di me un effetto di totale affascinazione, soprattutto quando le persone con ogni mezzo cercano di conseguire l'oggetto del proprio desiderio e di mantenere la fiamma sempre viva. 

Lei ha avuto la forza di trasferirsi in Italia, con marito e figli, ha affrontato delle prove dure e frustranti per apprendere l'essenza di quel suono alle sue orecchie melodioso e così tradurre le sue emozioni in quella vibrazione.

Lo trovo grandioso, affascinante e quanto mi piacerebbe fare lo stesso con altre lingue, ma probabilmente a malapena riesco ad utilizzare la mia di nascita. Jhumpa è un esempio per me, di forza, volontà, amore e passione. Ho letto suoi libri tradotti (presto lo farò nella lingua orignale in modo da comparare le sensazioni) ma non hanno ottenuto lo stesso effetto di "In altre parole" scritto in Italiano. Sono certa che la traduzione abbia un peso nella trasmissione dei sentimenti e vorrei tanto sentire anche io quella forte passione che ti spinge ad una scelta di vita. Una scelta del tutto personale e totale che riguarda solo la tua essenza e il modo di stare a questo mondo.

Non mi affascina che abbia diretto la sua attenzione all'italiano ma la modalità con cui l'ha fatto e quasi vorrei carpirne il segreto, semmai esiste. Jhumpa, se fosse possibile, dovrebbe "imbottigliare" motivazione, amore e determinazione per dispensarle a tanta umanità che ne è totalmente o carente come me. 

Consiglio a tutti di leggere il suo libro perchè ci si trovano dentro tante parole che mille improvvisati guru non sono in grado di pronunciare. Buona lettura!


Amanda Decori pubblicato il 20.01.2018 [ Blog ]


  Vuoi dare il primo "Mi piace" a questo scritto?


Commenti dei lettori
Per lasciare un commento Registrati | Accedi