Registrati | Accedi

News & scritti

Ricerca

Autore:

Titolo:

Anno (le 4 cifre):

Genere:


Il super compagno ha un super costo

Inutile negarlo davanti alle figure "eroiche" del nostro tempo noi femminucce restiamo irrimediabilmente ammaliate e sognanti. Navigatori solitari, runner estremi, scalatori impavidi, esploratori senza confini, atleti di ogni genere ci sembrano dei supereroi a cui diamo la patente di eccelso in ogni campo. Siamo istintivamente convinte che un uomo così sia il faro giusto per illuminare la nostra vita accidentata da insicurezze ed indecisioni. 
Nelle nostre vene scorre la millenaria esigenza di un capobranco che guidi la nostra famiglia verso lidi sicuri e cibo in abbondanza, un intrepido e forte guerriero che ci protegga dalle belve feroci pronte ad assaltarci. Poco o quasi nulla hanno interferito sulle nostre emozioni più profonde gli altrettanti millenni di sgobbate dentro e fuori le mura domestiche, le fatiche di far quadrare il bilancio e trovare da sfamare la prole mentre i compagni sono impegnati nelle "loro" inutili guerre. L'uomo forte, volitivo e resistente è il nostro mito atavico difficile da scalzare, ma come vivono davvero le compagne di questi moderni superuomini? 

Mentre sorseggio il mio aperitivo da single scambio due parole con una conoscente, Maria, che vedo raramente. L'occasione è una presentazione di una comune amica, nessuna delle due ha potuto sottrarsi ma la serata è comunque piacevole. Le luci si abbassano a la nostra oratrice illustra il risultato di alcune sue ricerche. Faccio domande, altri fanno domande, battute e risate allietano piacevolmente la successiva ora e mezza. Ormai le immagini sullo sfondo vanno a rotazione ma gli argomenti sono stati sviscerati e resi chiari a tutti. Forse a tutti! Dal fondo sorge la vocina di Maria a porre una delle domande meglio esplicitata nel corso della presentazione. Uno strano gelo scende in sala, ma l'oratrice risponde brevemente e cortesemente senza nessun segno di impazienza. 
Al buffet finale Maria mi si avvicina e con una risatina imbarazzata mi dice: "Accidenti mi sono addormentata!" Le rispondo: "Me ne sono accorta dalla domanda." - lei continua - "La tipa affianco mi ha rintuzzata sotto voce 'l'ha già detto', mi sono sentita morire!" Ridiamo, che altro possiamo fare, sicuramente è stanca e non vede l'ora di scappare anche perchè, a parte me, non conosce nessun altro. Per aiutarla a superare l'imbarazzo le chiedo del compagno, sapevo che era triatleta (quelle gare massacranti composte da nuoto in mare, corsa a piedi ed in bici) ma con l'avanzare dell'età non si sa mai bene quando e come si decide che è meglio darci un taglio. Le chiedo se si allena sempre e lei di rimando alzando gli occhi al cielo: "Ogni giorno alle cinque del mattino."  Pausa poi continua  "Ora dorme da un pezzo ed in realtà a quest'ora anche io dormo come avrai capito." - sorriso e sospiro - "La nostra vita sociale con questa alzataccia giornaliera si è ridotta a nulla!." 
Parliamo appunto dei suoi ritmi adeguati alle esigenze di allenamento di lui, quotidianità, ferie, svaghi, tutto in funzione di una passione dilettantistica volta ad un soddisfacimento del tutto personale. E lei? Lei si adegua al bisogno fisico del compagno sacrificando, forse, le proprie aspirazioni sociali o necessità di svago sull'altare di una vita dai ritmi contadini sebbene vivano in città. Non saprei dire quanto la cosa le pesi, in fondo questa passione del compagno è sorta anni dopo l'inizio della loro unione e prima di questo venivano, e vengono comunque, gli obblighi verso la prima famiglia di lui. Anzi una super famiglia visto il numero dei figli avuti nella precedente relazione. Un uomo super o solo super egoista? Lei non sembra particolarmente sofferente, mi saluta in fretta e scappa per andare a riprendersi il posto affianco al suo eroe. Io resto con il mio brindisi a chiedermi cosa sarebbe per me nottambula l'inversione delle mie abitudini, sveglia all'alba e a dormire poco dopo il tramonto. Non ho risposte non sono mai riuscita ad alzarmi presto per studiare, al massimo andavo a dormire tardi. Mi chiedo se sarei in grado di stravolgere tutti i miei ritmi biologici per avere accanto un compagno che insegue il suo benessere ignorando il mio. 

Mi sono messa a piluccare e mentre ascoltavo distrattamente le conversazioni leggere pensavo alle compagne di supereroi che conosco direttamente o per conoscenze comuni. Tutte fanno vite d'attesa, attendono che i loro uomini tornino da regate di mesi, dalla maratona di turno in giro per il mondo, qualcuna va al seguito ma si gira le città da sola perchè lui è sempre impegnato; attendono ferie o viaggi che siano tali e non subordinati a qualche attività estrema; attendono di veder qualche soldo destinato ad una miglior efficienza della casa piuttosto che nelle varie attrezzature o altro; attendono qualcosa di non programmato in funzione di gare, esercitazioni o manutenzioni. Attendono, attendono, attendono! Quindi questo maschio alfa che dovrebbe renderle sicure le trascina nella sicurezza di essere in secondo piano sempre e comunque. Per non parlare di quello che accade in caso di infortuni, perdite di attrezzature o funzionalità fisiche, periodi nerissimi da affrontare peggio che la cosa accadesse a loro in prima persona. Sono donne appese, appese alla gratificazione che il loro superuomo ottiene dalle sue sfide e che poi centellina solo nel breve momento successivo all'eventuale obiettivo raggiunto.

Forse esagero? Vedo solo quello che immagino e non è proprio così? Io vedo uomini che fanno le loro imprese con le compagne che da sole svolgono il resto per loro. Non so quali gratificazioni possano avere, di certo ne hanno, ma le vedo fare da sole tutto quello che riguarda la vita "normale" della coppia. Tengono il nido in caldo. Alcune reggono una vita così, altre dopo un po' schiattano ma vengono subito rimpiazzate perchè parliamoci  chiaro anche un supereroe ha bisogno di essere accudito.

 


Amanda Decori pubblicato il 25.06.2018 [ Blog ]


  Vuoi dare il primo "Mi piace" a questo scritto?


Commenti dei lettori
Per lasciare un commento Registrati | Accedi