Registrati | Accedi

Ricerca

Titolo:

Anno (le 4 cifre):

Categoria:



Rubriche

Coach life & Co.

Fra "fuffa" e serietà

Da qualche anno siamo invasi da figure professionali che associano il termine coach (allenatore) ad altri sostantivi. L'accoppiata sta ad indicare che si tratta di qualcuno che vuole insegnare ed allenare in materie che non portano direttamente i discenti ad una collocazione professionale, e dunque remunerata, ma che dovrebbero far vivere meglio, se non addirittura portare alla felicità, e di conseguenza anche ad una affermazione sociale. Anticamente, prima della invasione della cultura anglossassone, si parlava di maestri di vita o guru, e bisogna ammetterlo non sempre entrambi i termini veniva utilizzati con una connotazione positiva. L'inglesizzazione ha dato un certo spessore e riconoscimento a queste figure, non spiegando in maniera chiara campi di applicazione ma soprattutto il rapporto allenatore-allenato . In particolare mi sto riferendo ai coach life, figura che può nascodere personaggi senza scrupoli pronti a trarre loro il maggior vantaggio possibile, ovvero del tutto inutile se in realtà si ha bisogno di una figura più qualificata in grado di valutare eventuali aspetti patologici.

Il rischio di cadere nelle braccia di manipolatori e truffatori è davvero alto, così come sprecare il proprio tempo per trovarsi punto e a capo ma con molti soldi di meno. Va anche sottolineato che nessuno è comunque in grado di produrre un cambiamento su noi stessi se non siamo disponibili a lavorare in tal senso, nessun cambiamento è duraturo e veritiero se non abbiamo una parte attiva e costante. Aspettare i miracoli dagli altri ci pone in una posizione di sudditanza e ci espone particolarmente al rischio delusione o perdita di tempo. Purtroppo non esistono tutele legali in questo campo, che peraltro non saprei neanche quali potrebbero essere dal momento che si presuppone che, a meno che non si tratti di persona dichiarata legalmente incapace, ciascuno adulto dovrebbe avere la maturità adatta per fare scelte giuste per sé. Questi sono i fondamenti di una società libera. In Italia è stato persino abolito il reato di plagio ritenendolo molto difficile da dimostrare e lasciando così campo aperto a tutti i furbetti della manipolazione. Però è così, non si può sempre dare la colpa agli altri che sfruttano la nostra ingenuità, è opportuno attrezzarsi di strumenti per poter tentare di valutare quanto ci viene proposto in termini di benessere psichico.

Ho raccolto una serie di articoli presi dalla rete per potersi orientare in questo campo diciamo così epidermico, intendendo che spesso le nostre scelte vengo fatte a pelle. Se si cerca su Google parole come life coach, coaching o simili, vengono fuori principalmente dei link a scuole che propongono corsi per intraprendere quella professione. Questo genere di link non sono riportati nell'elenco successivo perché non è lo scopo di questo testo, inoltre non ho modo di avere una idea su di esse indipendente dall'autopromozione che le stesse fanno. Se siete interessati a questo aspetto vi invito a fare una ricerca più accurata e consapevole, sono richiesti tanti soldi ed è giusto avere le idee chiare prima di lanciarsi nell'impresa. Tuttavia nei link suggeriti ci sono anche indicazioni commerciali per corsi o acquisti di libri, DVD e CD, ma vi invito sempre ad una scelta consapevole prima di aprire il portafogli, ribadisco in questo testo NON si danno consigli commerciali sull'argmento trattato.

Di seguito elencati due articoli che danno indicazioni su famosi life coach, vi invito sempre a leggere con spirito critico

Ovviamente si trova tantissimo in rete, perciò informatevi cercando altro ma sempre con spirito critico e libero.


Fabiana pubblicato il 31.05.2018 [ Spigolature ]


  Vuoi dare il primo "Mi piace" a questo scritto?


Commenti dei lettori
Per lasciare un commento Registrati | Accedi